a cura della Redazione

L’incontro si propone di affrontare, con un approccio innovativo e multiprospettico, il tema dei rischi di infiltrazione criminale nella filiera dei rifiuti.

“Servono regole chiare e percorribili, filiere tracciabili e trasparenti, sistemi di controllo moderni ed efficaci”.

“Il ciclo dei rifiuti è il regno delle scelte, dove alla fine gli errori si pagano, sempre. Scegliere se incanalare i rifiuti lungo i circuiti dell’economia lineare o circolare è la più importante di tutte le scelte, che devono essere coerenti con il sistema economico, sociale e politico dei territori, rispondendo alle esigenze di questi. Per evitare storture e crisi ambientali . Altrimenti l’economia circolare diventa solo uno specchietto per le allodole. E le emergenze sono sempre dietro l’angolo, come le centinaia di impianti di gestione di rifiuti dati alle fiamme nel nostro Paese che raccontano di un fallimento di governance complessivo. Le fiamme sono la risposta brutale a una crisi di sistema, dove l’illegalità è parte integrante”.

Interverranno prestigiosi esperti a vario titolo coinvolti nel settore.

L’evento è gratuito.

L’incontro si svolgerà in modalità on line su piattaforma Zoom il 23 febbraio dalle 15.00 alle 18.00

Troverete le iscrizioni qui dal 12 febbraio al 21 febbraio 2021

Dalla parte dei rifiuti: la governance, l’economia, la società, lo storytelling e i trafficanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *